LE SEZIONI UNITE DELLA CORTE DI CASSAZIONE ACCOLGONO IL RICORSO DEL COA DI MONZA IN MERITO ALLA FACOLTÀ DI IMPUGNAZIONE DELLA DELIBERA DI ARCHIVIAZIONE DEI CONSIGLI DISTRETTUALI DI DISCIPLINA

Con l’allegata sentenza n° 16993/17 pubblicata il 10 luglio 2017, la Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha accolto il ricorso proposto dal Consiglio dell’Ordine di Monza con riguardo alla possibilità – sinora preclusa – di impugnare le delibere di archiviazione dei Consigli Distrettuali di Disciplina, annoverando così le dette delibere tra i provvedimenti di natura decisoria.

La sentenza in esame ha grande rilevanza per tutta l’Avvocatura italiana per molteplici motivi.

In primo luogo la Corte ha sancito in via innovativa il principio di diritto della suscettibilità di impugnazione dei provvedimenti di archiviazione disposti dal CDD, accogliendo l’interpretazione della Legge Professionale Forense resa da questo COA circa le nuove funzioni attribuite dalla norma all’Ordine territoriale, con particolare riguardo all’interesse del COA medesimo alla salvaguardia degli interessi collettivi degli iscritti nell’ordine locale.

Sotto altro profilo la Suprema Corte ha precisato e delineato i passaggi processuali del nuovo giudizio disciplinare di cassazione, chiarendo i dubbi interpretativi sorti nelle prime applicazioni della nuova norma, escludendo peraltro la qualità di parte in capo ai CDD e al CNF


SENTENZA