Cos'è la Conciliazione

L’Organismo di Conciliazione dell’Ordine Forense di Monza

L'Ordine degli Avvocati di Monza, sin dal 2007, ha costituito un Organismo di Conciliazione Forense con lo scopo di offrire ai cittadini ed agli operatori del diritto uno strumento alternativo per risolvere le controversie in sede stragiudiziale con tempi e costi contenuti.

L'Organismo di Conciliazione dell’Ordine degli Avvocati di Monza è stato iscritto, con Decreto del Ministero della Giustizia del 22.10.2007, al numero 17 del Registro degli Organismi di Conciliazione deputati a gestire i tentativi di conciliazione a norma dell’art. 38 del D.Lgs n. 5/2003.

L'Organismo ha gestito le procedure, inizialmente, mediante un Regolamento per le Conciliazioni in materia non societaria, un Regolamento di procedura per le materie societarie di cui al D.M. 222/04, nonché come da relative tabelle di indennità spettanti agli Organismi di Conciliazione di cui al D.M.223/04.

L’Organismo di Conciliazione dell'Ordine di Monza, in data 17.10.2008, è stato, inoltre, tra i soci fondatori del Coordinamento degli Organismi di Conciliazione Forense, con lo scopo di garantire un servizio qualificato e, in data 19.06.2008, tramite l’Ordine, ha aderito al Progetto Conciliamo, promosso dalla Corte d'Appello di Milano.

Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 28/2010 e del D.M. 180/10, recanti la disciplina in tema di mediazione civile e commerciale, l'Organismo è stato confermato nell’iscrizione al n. 17 del Registro degli Organismi abilitati a svolgere la mediazione di cui all’art. 3 D.M. 180/10 ed all’uopo si è dotato di un proprio Regolamento e di un tariffario secondo le indicazioni di cui al predetto D.M. 180/10.

L’Organismo, in collaborazione con l’Unione Lombarda Ordini Forensi, ha mantenuto standard formativi e di aggiornamento dei propri Mediatori che ne garantissero la miglior professionalità.

Cos’è la Mediazione?

La Mediazione è l’attività svolta da un terzo imparziale (il Mediatore) volta ad assistere le parti nella ricerca di un accordo amichevole di conciliazione.

La Mediazione è un metodo alternativo per la risoluzione consensuale delle controversie che facilita il raggiungimento di un accordo soddisfacente.

Possono essere sottoposte all’Organismo di Conciliazione tutte le controversie civili e commerciali afferenti diritti disponibili, secondo le disposizioni del D.Lgs. 28/2010.

La Mediazione è:

Volontaria

Le parti, anche nei casi in cui la procedura di mediazione è prevista dalla legge come condizione di procedibilità, in qualunque momento possono decidere di rinunciare alla procedura e ritirarsi.

Lo svolgimento della procedura di Mediazione, comunque, non pregiudica il ricorso alla via giudiziaria.

Riservata

Le informazioni che emergono nel corso dell’incontro di mediazione restano assolutamente riservate e confidenziali.

Informale

L’incontro è semplice ed informale.

Per richiederlo basta compilare gli appositi moduli, pubblicati sul sito dell’Organismo o reperibili presso la Segreteria e secondo il Regolamento di procedura dell’Organismo stesso.

La Segreteria fisserà l’incontro che verrà comunicato a tutte le parti.

Economica

I costi sono contenuti e riportati nel tariffario previsto in relazione al valore della controversia.

Rapida

Presentata la domanda, l’incontro viene fissato in tempi brevissimi e la maggior parte delle controversie si conclude in pochi incontri.

Efficace

La maggior parte delle procedure di mediazione coltivate si concludono con un accordo, che sarà vantaggioso e rispettato da entrambe le parti.

Salvaguarda le relazioni

Le relazioni commerciali e personali sono salvaguardate, poiché le parti individueranno gli interessi comuni.

Il Mediatore

I Mediatori iscritti ed accreditati negli appositi elenchi dell'Organismo di Conciliazione dell’Ordine degli Avvocati di Monza sono esperti in tecniche di conciliazione, possiedono i requisiti previsti dal D.M. 180/10, sono formati sulla base di standard definiti dalla normativa in vigore, nonché dalle ulteriori previsioni dell’U.L.O.F. recepite.

I Mediatori hanno sottoscritto il codice etico dell’Organismo.

Il Mediatore è un “facilitatore” che individuerà gli interessi delle parti e le aiuterà a trovare un accordo soddisfacente.

Il Mediatore non è giudice né arbitro, non decide nulla, ma facilita la negoziazione tra le parti.

Il Mediatore è:

Indipendente

Non ha alcun legame oggettivo con le parti

Imparziale

Non può favorire l’una o l’altra parte

Neutro

Non alcun interesse all’esito della conciliazione

Il Mediatore è tenuto alla massima riservatezza e tratterà confidenzialmente tutte le informazioni ricevute dalle parti e dai professionisti che eventualmente le assistono.

Come funziona?

Chi vuole risolvere una controversia presenta una domanda di Mediazione, compilando gli appositi moduli che può trovare sul sito o presso la Segreteria dell’Organismo di Conciliazione.

Nei casi in cui, ai sensi del D.Lgs. 28/2010, la Mediazione è prevista come condizione di procedibilità, le parti partecipano all’incontro assistite da un proprio legale (ed eventualmente da altri consulenti di fiducia), mentre in caso di Mediazioni “volontarie” l’assistenza del legale è facoltativa.

La Segreteria dell’Organismo di Conciliazione contatterà le altre parti interessate per invitarle all’incontro di mediazione, assegnando loro il termine per formalizzare la propria adesione.

In caso di raggiungimento dell’accordo, lo stesso resterà alle sole parti. L’Organismo di Conciliazione redigerà un verbale in cui si darà atto dell’esito positivo o negativo dell’incontro.

Tutte le persone presenti all’incontro sono tenute all’obbligo della riservatezza.

Al momento della presentazione della domanda e di quella di adesione dovranno essere versate le spese di avvio della procedura nonché, successivamente, entro il termine di otto giorni prima dell’incontro fissato, le indennità di mediazione previste nel tariffario.