FAQ

FAQ

1) Come posso attivare la procedura di mediazione?
Per le procedure in materia condominiale clicca qui.
La procedura di mediazione può essere attivata compilando la domanda (visita la sezione dedicata “COME ATTIVARE LA PROCEDURA, DOMANDA DI MEDIAZIONE E MODULI”) in ogni sua parte. La domanda  dovrà essere, sottoscritta personalmente dalla parte o dal rappresentante legale se persona giuridica e dal suo difensore e poi depositata (insieme ai documenti ad essa allegati) allo sportello della Segreteria o mediante invio via mail ordinaria o Pec, via fax o on line mediante compilazione dell’apposito format.

2) Cosa devo fare se non intendo aderire al procedimento di mediazione?
In caso di non adesione è buona prassi inviare una comunicazione di non adesione alla Segreteria dell’Organismo avendo cura di indicare nell'oggetto il numero della mediazione e le parti.

3) Cosa succede se non comunico la mancata adesione?
In caso di mancata comunicazione di adesione nel termine di 8 giorni precedenti all’incontro di mediazione e di cui all’art. 3 del Regolamento dell’Organismo di Conciliazione, verrà redatto verbale negativo.

4) Cosa devo fare se intendo aderire al procedimento di mediazione?
Si può aderire al procedimento di mediazione compilando la domanda ( visita la sezione dedicata “COME ATTIVARE LA PROCEDURA, DOMANDA DI MEDIAZIONE E MODULI”)  in ogni sua parte avendo cura di indicare nell'oggetto la dicitura ADESIONE PROCEDURA MEDIAZIONE N. L’adesione dovrà essere poi depositata (insieme ai documenti ad essa allegati) allo sportello della Segreteria o mediante invio via mail ordinaria o Pec, via fax o on line mediante compilazione dell’apposito format.

5) Quali documenti devo allegare alla domanda di mediazione o all’adesione?
Alla domanda o alla adesione dovra’ essere allegata la copia della carta di identità dell’istante / aderente  (in corso di validità) se persona fisica, oppure  visura camerale che attesti la rappresentanza legale  e documento di identita’ del legale rappresentante e delibera assembleare o equipollente che attesti la facoltà di conciliare (non anteriore ai tre mesi), se persona giuridica;
-  la procura speciale rilasciata al difensore 
- la procura sostanziale (in caso di assenza personale della parte nella procedura )
- la contabile dell'avvenuto pagamento delle spese di deposito/adesione 
Se il deposito di domanda/adesione e’ cartaceo presso lo sportello della Segreteria, dovranno essere inviati per mail i documenti  allegati entro 3 giorni in unico file (non zip)

6) Quali importi devo sostenere per avviare o aderire al procedimento di mediazione?
Al momento della presentazione della domanda o dell’adesione dovranno essere versate le spese di avvio della procedura. In caso di prosecuzione della procedura, entro il termine di otto giorni prima dell’incontro fissato, dovranno essere versate le indennità di mediazione previste nel tariffario ( visita la sezione de "REGOLAMENTO E TARIFFARO") 
Le indennità di mediazione sono individuate dal Tariffario in base al valore della questione oggetto della domanda mediazione. 
Le indennità di mediazione sono dovute in solido dalle parti. 
Una volta che le parti abbiano dichiarato di voler proseguire nella mediazione, le indennità sono comunque dovute (negli importi indicati) anche in caso di mancata presentazione, senza avviso, al primo incontro utile.
Nel caso in cui alla data dell’incontro una delle parti o tutte non abbiano versato l’intero importo delle indennità stabilite, l’incontro verrà differito d’ufficio.
Nei casi di mancato pagamento della metà delle indennità di mediazione l’incontro di mediazione non avrà luogo ed il procedimento di mediazione si riterrà concluso fermo quanto previsto nelle ipotesi di cui all’art. 5 co. 1-bis e comma 2 del D.Lgs. 28/2010.
In caso di verbale negativo redatto al primo incontro (cd incontro “filtro”) non saranno addebitati ulteriori importi.

7) Come viene determinato il valore di un procedimento di mediazione?
Il valore della questione oggetto del procedimento di mediazione è individuato dalle parti sulla base degli artt.10 e ss c.p.c. e verificato dal Mediatore.
Se all’esito del procedimento di mediazione il valore della questione oggetto del procedimento di mediazione dovesse risultare superiore a quello indicato dalla parti, l’Organismo rideterminerà il valore e l’importo dell’indennità verrà ricalcolato secondo il corrispondente scaglione di riferimento. 

8) Quando è obbligatoria l’assistenza di un legale?
Nei casi in cui, ai sensi del D.Lgs. 28/2010, la Mediazione è prevista come condizione di procedibilità, le parti partecipano all’incontro assistite da un proprio legale (ed eventualmente da altri consulenti di fiducia), mentre in caso di Mediazioni “volontarie” l’assistenza del legale è facoltativa.

9) Cosa succede dopo che ho depositato una domanda di mediazione?
L’Organismo, ricevuta una domanda di mediazione, designa il Mediatore e fissa la data dell’incontro.
La Segreteria invierà alla parte invitata (mediante raccomandata A/R o pec), e per conoscenza alla parte istante, l’invito a partecipare al procedimento contenente i dati della procedura, il nominativo del Mediatore, la data, il luogo e l’ora dell’incontro.
L’adesione o la mancata adesione della parte invitata verranno comunicate alla parte istante.
Nel caso in cui, alla data dell’incontro di mediazione, non vi fosse prova che la parte invitata ha regolarmente ricevuto l’invito l’incontro verrà rinviato d’ufficio. 

10) Cosa devo fare se ho diritto al gratuito patrocinio?
Quando la mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale all'Organismo non è dovuta alcuna indennità dalla parte che si trova nelle condizioni per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato, ai sensi dell'articolo 76 (L) del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica del 30 maggio 2002, n. 115 e successive modificazioni. 
A tale fine la parte è tenuta a depositare presso l'Organismo l'apposita domanda scaricabile dal sito dell’Ordine degli Avvocati allegando a pena di inammissibilità i documenti ivi indicati. 

11) Cosa accade se, instaurata una causa, il giudice che mi ordina di intraprendere il procedimento di mediazione? (MEDIAZIONE DEMANDATA DAL GIUDICE)
Nelle procedure di mediazione demandate dal Giudice l’Organismo fisserà l’incontro che aprirà la mediazione effettiva, senza fissazione dell’incontro filtro, con conseguente relativo pagamento delle indennità di mediazione come da tariffario.

12) Sono un Avvocato. Cosa devo fare  nel caso di impugnazione di delibera assembleare?
L’Organismo, al fine di migliorare la gestione delle procedure di mediazione relative ad impugnazione assembleare,  invita gli Avvocati a procedere come segue: 
1.    se possibile depositare la domanda almeno 15 giorni prima della scadenza di eventuali termini di decadenza e/o prescrizione previsti dalla Legge in materia; 
2.    procedere alla comunicazione diretta della domanda alle parti invitate come previsto dall’art. 13 del Regolamento dell’Organismo di Conciliazione dell’Ordine Avvocati di Monza secondo cui “ai fini interruttivi dei termini di decadenza o di prescrizione, la parte istante è tenuta, in aggiunta all’Organismo di Mediazione, a comunicare l’istanza di mediazione, ai sensi dell’art. 8 co. I del D. Lgs. n. 28/10 ”; 
3.    qualora non fosse possibile il deposito della domanda di mediazione nel rispetto del predetto termine di 15 giorni, promuovere contestualmente il giudizio di impugnazione e le relative azioni avanti alla competente Autorità Giudiziaria, atteso che la condizione di procedibilità deve risultare assolta al momento dell’udienza e non al momento della notifica dell’atto introduttivo.

13) In caso di smarrimento o di ulteriore necessità, come faccio a richiedere la copia semplice o autentica di un verbale e/o un accordo redatti in forma analogica?
La richiesta delle copie autentiche di un verbale o un accordo redatti in forma analogica dovrà essere rivolta alla Segreteria dell’Organismo mediante pec o fax.
Un Notaio si occuperà dell’autenticazione del verbale e/o dell’accordo con costi a carico della parte richiedente.
In caso di richiesta di copia semplice il richiedente dovrà versare alla Segreteria dell’Organismo € 0,15 a facciata.